Calcolo Fertilità: Scopri Come Calcolare il Periodo Fertile

Calcolare il periodo fertile è di fondamentale importanza se vuoi incrementare la tua probabilità di rimanere in cinta. Il periodo fertile infatti è quello in cui le donne hanno maggiori probabilità di rimanere in cinta e quindi il calcolo della fertilità di può aiutare se sei alla ricerca di una gravidanza.

Il metodo più utilizzato per effettuare questo calcolo è quello di Ogino Knaus e consente di calcolare con buona precisione i giorni in cui avviene l’ovulazione. Per fare ciò è necessario conoscere la data dell’ultima mestruazione e la durata media del tuo ciclo per scoprire quali sono i giorni fertili, ovvero quei giorni in cui hai maggiori probabilità di ottenere una gravidanza.

Calcolo del Periodo Fertile

Per calcolare i giorni fertili il metodo più semplice, ma non molto preciso, per farlo è quello di considerare come il periodo di massima fertilità quello che si trova a metà tra un ciclo mestruale e l’altro. Infatti l’ovulazione mediamente avviene tra il 14 ed il 15 giorno successivi l’inizio del flusso mestruale e quindi 14 giorni prima dell’inizio del ciclo successivo. Tale ragionamento però è molto approssimativo perchè si può applicare solamente a quelle donne che hanno un ciclo molto regolare ma che può subire naturalmente anche delle importanti variazioni da persona a persona.

Quando sono maggiori le chance di rimanere incinta?

La possibilità di ottenere una gravidanza è maggiormente probabile nei cinque giorni che precedono l’ovulazione. Il primo giorno del ciclo mestruale inizia una fase che viene definita follicolare, che viene così definita perchè i follicoli fanno maturare l’ovocita e provvedono alla sintesi di ormoni estrogeni e del pregosterone che sono necessari alla ricostruzione dell’endometrio. Questa fase si conclude in linea di massima 14 giorni dopo nel momento in cui il follicolo si apre e quindi la cellula uovo scende nelle tube di Falloppio, momento esatto che coincide con l’inizio dei giorni fertili.

C’è però da tenere presente il fatto che gli spermatozoi possono sopravvivere all’interno delle vie genitali femminili fino ad un periodo di 3-5 giorni, di conseguenza anche un rapporto sessuale che è avvenuto alcuni giorni prima dell’ovulazione potrebbe fare in modo che avvenga la gravidanza. Ad ogni modo i giorni più fertili sono sicuramente quelli subito prima dell’ovulazione ed il giorno stesso in l’ovulo discende nella tuba.

Il Metodo di Ogino Knaus

Questo metodo ha avuto origine inizilmente a fini anticoncezionali per calcolare quando una donna è meno fertile, tuttavia allo stesso tempo può essere utilizzato anche per calcolare naturalmente quando una donna è nel pieno del suo periodo fertile. Essendo un metodo probabilistico esso non individua il giorno esatto dell’ovulazione ma indicativamente solo il periodo in cui maggiori sono le probabilità di concepire un figlio/a.

Ciclo più lungo, più corto o irregolare

Se il ciclo mestruale risulta essere più lungo, tra i 32 e 34 giorni, o più corto, tra i 24 ed i 26 giorni è importante che per fare il calcolo ci si basi sui14 giorni primadel ciclo successivo. In un ciclo breve di 24 giorni quindi l’ovulazione avverrà 10 giorni dopo la fine del ciclo precedente, in uno di 32 giorni l’ovulazione avvienete al 18 giorno dopo la fine della mestruazione.

Vi sono anche alcune donne che hanno un ciclo molto irregolare, la cui lunghezza varia di mese in mese e quindi i calcoli precedentemente esposti non si possono applicare. In questi casi ci si deve basare quindi su delle manifestazioni come la modifica del muco cervicale (sostanza che serve a favorire la risalita degli spermatozoi). In questi momenti quando il muco aumenta puoi notare alcune perdite di filamenti bianco-trasparenti molto fluidi, questo è un segno che sta per avvicinarsi il momento migliore per favorire il concepimento.

Leave a Reply