Gravidanza Extrauterina: Sintomi e Conseguenze

Una gravidanza extrauterina è una gravidanza “anomala”, ovvero, si sviluppa al di fuori del tessuto interno dell’utero, per cui, un ovulo fecondato si posiziona e tende a svilupparsi in altre zone del corpo diverse dalla cavità uterina. La grande maggioranza (circa il 95%) delle gravidanze extrauterine si sviluppa nelle tube di Falloppio; tuttavia, è possibile che si sviluppino in altre zone del corpo, come l’ovario, la cervice e la cavità addominale.

Una gravidanza extrauterina, chiamata anche gravidanza ectopica, interessa circa 1 su 60 donne in età fertile. Il termine “ectopica” deriva dal greco “ektopis” che significa “spostamento” (“ek”, fuori da “topos”, luogo = fuori luogo). La prima persona che utilizzò il termine “ectopica” in un contesto medico, fu l’ostetrico inglese Robert Barnes (1817-1907) che lo applicò al suo primo caso di gravidanza extrauterina.

In caso di concepimento, l’ovaio rilascia un ovulo maturo nelle tube di Falloppio, dove rimane per circa 24 ore; lì deve entrare in contatto con uno spermatozoo per essere fecondato. L’ovulo fecondato rimane nelle tube per 3 o 4 giorni prima di dirigersi verso l’utero, dove s’impianta alla parete uterina e continua a crescere fino a divenire un feto in formazione. Ma se l’ovulo fecondato dovesse impiantarsi nelle tube o in altre zone limitrofe del corpo, tende a definirsi quella situazione definita gravidanza ectopica. In questi casi, la gravidanza non può continuare normalmente e richiede un trattamento di emergenza.

I Possibili Sintomi

La maggior parte delle volte, una gravidanza extrauterina avviene entro le prime settimane del concepimento. In questi casi, è possibile non sapere di essere incinta, nè avere alcun sintomo. In altri casi, la sintomatologia racchiude:

  • Nausea e vomito
  • Crampi addominali
  • Dolore alla zona dell’impianto dell’ovulo
  • Vertigini o debolezza
  • Dolore alla schiena, nel basso ventre o nel retto.

Una gravidanza extrauterina, nei casi più gravi, può portare alla rottura delle tube di Falloppio; se ciò accade, è possibile incorrere in dolori e crampi molto forti e sanguinamenti gravi. In questi, è buona norma chiamare immediatamente il medico.

Le cause

E’ più probabile che si presenti una gravidanza extrauterina se si dispone di una delle seguenti cause:

  • Malattia infiammatoria pelvica
  • Malattie sessualmente trasmissibili
  • Tessuto cicatriziale proveniente da precedenti interventi pelvici
  • Storia passato di ulteriore gravidanza ectopica
  • Legatura delle tube ad inversione
  • Uso di farmaci per la fertilità
  • Trattamenti di infertilità come la fecondazione in vitro
  • Concepimento con un dispositivo intrauterino in posizione.

Diagnosi della Gravidanza Extrauterina

Se il medico sospetta di una gravidanza extrauterina, probabilmente eseguirà alcuni esami, tra cui un test di gravidanza e un esame pelvico. Inoltre, è possibile che venga eseguito un esame ecografico per visualizzare le condizioni delle tube e dell’utero.

Trattamenti

Poiché un ovulo fecondato non sopravvive al di fuori dell’utero, il tessuto deve essere rimosso per impedirti di avere gravi complicazioni. In particolare, vengono utilizzati due trattamenti: farmaci e chirurgia.

Trattamento farmacologico. Se le tube di Falloppio non hanno subito danni e la gravidanza è alle prime settimane, il medico può prescrivere un’iniezione di metotrexato; questo farmaco, inibitore della sintesi dell’acido folico, è in grado di fermare la crescita delle cellule dell’ovulo fecondato, che il corpo riassorbirà naturalmente. La maggior parte delle gravidanze extrauterine può essere trattata con metotrexato, se viene diagnosticata in tempo utile.

Trattamento chirurgico. In altri casi è necessaria una chirurgia. Il più comune trattamento chirurgico è laparoscopia. Il medico praticherà delle incisioni molto piccole nell’addome inferiore e inserirà uno strumento sottile e flessibile (laparoscopio) per rimuovere la gravidanza extrauterina. Se le tube di Falloppio sono danneggiate, inoltre, potrebbe anche essere necessario rimuoverle. In caso di sanguinamento grave o di danneggiamento alle tube, potrebbe essere necessario un intervento chirurgico d’emergenza, con un’incisione più estesa, chiamato laparotomia.

Dopo una gravidanza extrauterina

Dopo una gravidanza extrauterina, ci sono buone probabilità di contrarre una gravidanza normale, ma potrebbe essere difficile. Si dovrebbe prendere in considerazione la possibilità di contattare con un medico specialista della fertilità, in anticipo, soprattutto in caso di rimozione delle tube.

Leave a Reply