Crema Antismagliature in Gravidanza: Ecco Perchè è Importante

Le smagliature sono delle vere e proprie “ferite” sottopelle che si verificano quando si ha un cedimento improvviso del tessuto sottostante. Le cause possono essere innumerevoli, sebbene le più comuni siano un improvviso aumento di peso o una diminuzione drastica della massa. Ci sono anche cause legate a sforzi fisici, alla crescita troppo rapida (ad esempio in adolescenza) o a cedimenti dovuti all’età. Subito dopo la loro comparsa sono rosse e si vedono sottopelle come ragnatele, poi schiariscono e diventano bianche opache o lucide. Sicuramente sono un inestetismo e sicuramente non si eliminano, si possono solo contenere oppure cercare di prevenire.

Le smagliature in gravidanza

Le smagliature sono fin troppo comuni nelle donne in gravidanza, proprio per lo sconvolgimento che avviene nel corpo durante i fatidici nove mesi. Il ventre, ma anche il seno, si gonfia in modo eccessivo e poi, dopo il parto e l’allattamento, tutto si sgonfia repentinamente. Il risultato è che i tessuti sottopelle si lacerano e cedono e la pelle, provata dalla fatica, non riesce a recuperarli. Così il corpo viene segnato dalle smagliature che rimangono come un brutto segno da vedere anche quando la donna recupera la forma post parto. Come evitarlo?

Per evitarele bisogna trattare la pelle con creme idratanti, prodotti elasticizzanti, esercizio fisico a cui va aggiunta una alimentazione sana e ricca di verdure. Se state per affrontare una dieta o una gravidanza, cominciate a prendere tutti questi provvedimenti per fare in modo che il corpo resista meglio allo sforzo e ai cedimenti. Se però le smagliature dovessero comparire ugualmente, o se le avete già e non sapete come trattarle, affidatevi sia ai rimedi naturali (olio di mandorle, olio di cocco, creme alla lavanda, estratti di vitamina C, creme alla bava di lumaca) che a quelli farmaceutici con le apposite creme anti smagliature.

L’importanza della crema contro le smagliature

Le creme per le smagliature, specialmente per quelle delle donne in gravidanza, si dividono a seconda se trattano quelle rosse o bianche. La distinzione è importante perché nel primo caso devono agire subito, essendo il danno appena avvenuto, mentre nel secondo caso possono agire anche nel tempo. Una buona crema contro deve agire su tre fronti: esfoliando (togliendo le cellule morte in superficie), idratando i tessuti e rinforzandoli con collagene ed elastina.

Di solito contengono sostanze come retinolo, un acido che deriva dalla vitamina A e ha azione rapida (sulle smagliature rosse è ottimo), acido glicolico, acido salicilico e infine l’acido lattico che stimola la pelle a tendersi nuovamente. A seconda del tipo di crema che utilizzate, dovrete cominciare a spalmarla prima che la gravidanza avanzi troppo -in modo da prevenirele- ma anche durante le fasi del “pancione”. Non dovete smettere il trattamento dopo il parto, perché per recuperare la pelle ha bisogno di cure continue. Le creme anti smagliature si spalmano con massaggi mirati, che devono anche essi stimolare positivamente la pelle.

Efficacia della crema 

Le creme, così come i prodotti naturali, sono efficaci nel senso che contengono il danno e mitigano i suoi effetti estetici. Il recupero della pelle è molto lento e non avviene mai del tutto. Dalle smagliature, insomma, non si “guarisce” ma utilizzando queste apposite creme si può ottenere almeno uno schiarimento rapido  della smagliatura così che sia meno visibile dall’esterno. L’uso di creme prima che le smagliature appaiano forse non evita la loro comparsa ma può fare in modo che ne compaiano di meno, dato che la pelle trattata in precedenza sarà più resistente ai traumi e cederà in meno punti e meno gravemente.


Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.