Perineo Femminile: Massaggi ed Esercizi in Gravidanza

Perineo:con questo nome si indica, sia nell’uomo che nella donna, il fascio muscolare che regola la zona genitale. Sono muscoli molto importanti perché gestiscono la capacità di trattenere feci e urine e anche il buon funzionamento dei rapporti sessuali. Nelle donne il perineo ha doppia importanza perché sorregge l’utero durante la gravidanza e ha una funzione fondamentale durante l’espulsione del bambino al momento del parto. Ecco perché occorre tenerlo sempre allenato ed elastico.

Gravidanza e perineo

Durante la gravidanza il ventre della donna aumenta di volume, man mano che il bambino cresce, e negli ultimi mesi preme continuamente sulla parte bassa schiacciando la vescica e sottoponendo i muscoli perineali a sforzi enormi. Questo comporta, subito dopo il parto (a volte anche prima), dei cedimenti che rendono la parte genitale più debole e fanno aumentare il rischio di smagliature, dolori e perdite urinarie.

Essendo un insieme di muscoli, proprio come gli addominali o i dorsali e i pettorali, anche il perineo può essere “tenuto in forma” con un allenamento specifico. Vi sembreranno esercizi un po’ buffi, a volte anche imbarazzanti, ma sono importantissimi perché questi muscoli sono utili e vanno curati. Prima di una gravidanza o durante la gravidanza stessa, un esercizio molto efficace per il perineo è: sedersi per terra, a gambe incrociate, ponendo una mano sui genitali; provate a contrarre la parte interna di essi evitando di stringere le natiche. E’ uno sforzo mentale prima che fisico perché si tratta di una zona che il cervello di solito attiva automaticamente e non a comando. Una volta contratti i muscoli tenete la posizione ferma per 5 secondi e poi rilasciate. Ripetetelo 20 volte al giorno, 10 al mattino e 10 la sera.

Esercizi per il perineo post gravidanza

Dopo il parto, questo esercizio sopra citato è ancora utilissimo e va continuato. Ma ad esso si possono aggiungere altri step di allenamento. Ad esempio, sedetevi in una posizione comoda sul pavimento e cominciate delle contrazioni dell’ano ma non delle natiche (come per trattenere le feci), resistete alcuni secondi e poi rilassate. Ripetete l’esercizio più volte, quindi fate lo stesso con i muscoli vaginali come se doveste frenare lo stimolo a urinare. Ripetete anche qui diverse volte. Potete fare anche un esercizio in contemporanea, ovvero contraendo i muscoli dell’ano e della vagina (natiche sempre ferme!) insieme, rilassandoli dopo alcuni secondi e ripetendo lo step più volte. Dovrete riuscire a fare questi esercizi almeno 10 volte di seguito e per circa 5 volte al giorno. ATTENZIONE! Cominciate ad allenarvi solo quando i dolori post parto saranno finiti, o quando i punti di sutura alla zona vaginale saranno stati tolti.

Massaggi perineali: come si fanno

Per completare il lavoro di allenamento del perineo dovete agire in qualche modo anche dall’interno. E’ un esercizio un po’ più fastidioso, questo, ma ne ricaverete dei notevoli vantaggi. Dovete accovacciarvi in modo da star comode ma da aprire bene la vagina, quindi bagnate le dita bel pulite (unghie corte, mi raccomando!) con oli vegetali naturali e anti allergici, quindi inserite due dita in vagina e massaggiate con movimenti semi circolari per almeno 2 minuti … se arrivate a 5 minuti è meglio ancora.

I vantaggi di un perineo ben allenato? Se siete in gravidanza avrete meno dolori e meno problemi nella spinta, durante il parto. Potrete anche tollerare gli ultimi mesi senza scappare in bagno ogni cinque minuti! Potrete mantenervi in forma dopo il parto. E anche se non siete incinte … questi esercizi renderanno magico il rapporto sessuale con il vostro partner.


Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.